Refuscus mundi: un Mondo di Refosco a Izola

Refuscus Mundi - evento sul refosco a Izola
Il prossimo 28 marzo si terrà ad Izola (Isola d’Istria) la manifestazione Refuscus Mundi – Un mondo di refosco/Svet Refoska, tutta dedicata a questo caratteristico vitigno, che in Carso e in Istria si esprime al meglio.
Abbiamo raggiunto gli organizzatori, la famiglia Zaro di Izola, e abbiamo chiesto loro di raccontarci un po’ della loro attività e della manifestazione.
1. Per prima cosa, raccontateci chi siete.

Come siete entrati nel mondo del vino e come siete arrivati a organizzare un evento come Svet Refoška?
La viticoltura, l’agricoltura e la pesca hanno sempre fatto parte di questi territori.
Circa vent’anni fa ho ereditato una piccola cantina e un ettaro di terra da mio padre. Da allora, con molto lavoro, sacrifici, sforzi e l’aiuto della mia famiglia, ho (abbiamo) ampliato l’attività e oggi siamo titolari di an’azienda vinicola moderna con 24 ettari di terreno.
Il nome del brand è “Zaro 1348”, l’annata sta a significare le lontane origini della nostra famiglia. Siamo una delle due famiglie piu antiche di isola.
Accanto ai vigneti, siamo titolari del Manzioli wine bar, che si trova a Izola, nella città vecchia, e della “Negratenera”, un’imbarcazione di 12 metri, che usiamo per fare degustazioni dei nostri prodotti in mare.
Tutti i vigneti si trovano nel cosiddetto “anfiteatro isolano”, ovvero subito a ridosso della costa.
2. Questa non è la prima volta che Svet Refoška viene organizzato. Può raccontarci la storia di questo evento? Come è nato, come si è sviluppato…
Da viticoltore e amante della mia terra, ho cercato in tutti questi anni di valorizzare i vitigni autoctoni di questi luoghi fantastici.
Ecco perché abbiamo creato qui – in collaborazione con altri professionisti del settore – il fulcro geografico e strategico dei nostri eventi.
3. Forse sbaglio, ma oserei dire che lo scorso anno il nome dell’evento era semplicemente “Svet Refoška – Un mondo di refosco”. Come mai avete deciso di aggiungere il nome in latino e di metterlo così in rilievo?
Dato che il refosco è il vitigno rosso per antonomasia dell’alto Adriatico, abbiamo deciso di denominare il festival “Refuscus mundi” proprio affinché il nome, in questo modo, non sia limitato né da una lingua ne da confini geografici, proprio come il vitigno.
4. So che questo non è l’unico evento che organizzate: l’Orange wine festival si terrà in aprile negli stessi luoghi.
Dell’Orange Wine Festival parleremo in futuro, ora vorrei che ci raccontasse qualcosa dell’ambientazione scelta per questi eventi.
Svet Refoška si tiene a Izola, che è (lo diciamo per i lettori che non sono pratici delle nostre zone) una cittadina della costa slovena. Come mai l’avete scelta per i vostri eventi?
Abbiamo scelto il palazzo Manzioli e Izola  prima di tutto perché sono casa nostra, poi perché sono luoghi che in antichità, come oggi, erano popolati da gente che lavorava la terra e viveva dei suoi prodotti; per la disponibilità della comunita degli Italiani di Izola, che ci cede i luoghi in affitto dal parroco, che apre le porte della chiesa e ci permette di avere lì il nostro simposio di apertura.
Naturalmente i palazzi Manzioli e Lovisato sono i due più antichi palazzi di Isola. Oggi, ricongiunti, ospitano il nostro wine bar e la sede della comunita degli Italiani di Izola.
5. Da visitatori, cosa troveremo a Svet Refoška? Di certo vino Refosco, ma cos’altro?
Al festival troverete circa una cinquantina di produttori sloveni, croati e friulani che presenteranno qui i loro prodotti. In più, naturalmente, i vari ristoratori ci stupiranno con le loro invenzioni gastronomiche.
Condividi con qualcuno a cui interesserà!Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmailby feather
Tieniti informato sui produttori di vino della Slovenia anche con Facebookrssby feather

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *